Che cos’è lo spirito santo?

UNA volta Gesù chiese ai suoi discepoli: “Chi è fra voi il padre che, se il figlio chiede un pesce, invece di un pesce gli darà un serpente? O anche se chiede un uovo, gli darà uno scorpione?” (Luca 11:11, 12) Ai bambini galilei piacevano le uova e il pesce; sapevano quel che volevano.

Gesù disse che dovremmo continuare a chiedere con insistenza lo spirito santo, proprio come un bambino affamato chiede il cibo. (Luca 11:9, 13) Se comprendiamo la natura dello spirito santo riusciremo a capire quanto può essere importante nella nostra vita. Pertanto, esaminiamo innanzi tutto ciò che insegna la Bibbia in merito allo spirito santo.

“La potenza dell’Altissimo”

Le Scritture indicano chiaramente che lo spirito santo è una forza che Dio usa per compiere la sua volontà. Quando annunciò a Maria che avrebbe avuto un figlio anche se era vergine, l’angelo Gabriele le disse: “Lo spirito santo verrà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Per questa ragione dunque quello che nascerà sarà chiamato santo, Figlio di Dio”. (Luca 1:35) In base alle parole di Gabriele, esiste un legame fra lo spirito santo e “la potenza dell’Altissimo”.

Un’idea simile è contenuta anche in altri punti della Bibbia. Il profeta Michea disse: “Io stesso son divenuto pieno di potere, con lo spirito di Geova”. (Michea 3:8) Gesù promise ai suoi discepoli: “Riceverete potenza quando lo spirito santo sarà arrivato su di voi”. (Atti 1:8) E l’apostolo Paolo parlò del “potere dello spirito santo”. — Romani 15:13, 19.

Pertanto, cosa possiamo concludere da quanto sopra? Che esiste uno stretto legame tra lo spirito santo e la potenza di Dio. Lo spirito santo è il mezzo tramite cui Geova esercita la sua potenza. In parole semplici, lo spirito santo è la forza attiva di Dio. E che forza straordinaria! È impossibile per noi comprendere la potenza che fu necessaria per creare l’intero universo. Tramite il profeta Isaia, Geova ci consiglia di riflettere su quanto segue: “Alzate gli occhi in alto e vedete. Chi ha creato queste cose? Colui che ne fa uscire l’esercito perfino a numero, che tutte chiama perfino per nome. A motivo dell’abbondanza di energia dinamica, essendo egli anche vigoroso in potenza, non ne manca nessuna”. — Isaia 40:26.

La Bibbia perciò indica che l’universo, così ordinato e armonioso, esiste grazie all’“energia dinamica”, o potenza, dell’Iddio Onnipotente. È evidente che la forza attiva di Dio è immensa, e da essa dipende la nostra esistenza. — Vedi il riquadro “L’operato dello spirito santo”.

Geova può usare il suo spirito santo su vasta scala, come ha fatto nella creazione dell’universo. Ma può anche impiegarlo a favore degli esseri umani. La Bibbia contiene numerosi esempi che mostrano come Dio, tramite la sua forza attiva, ha dato potenza ai suoi servitori sulla terra.

“Lo spirito di Geova è su di me”

Il ministero di Gesù ci dà un’idea dei modi sorprendenti in cui lo spirito santo di Dio può dare potenza ai suoi servitori. “Lo spirito di Geova è su di me”, disse Gesù agli abitanti di Nazaret. (Luca 4:18) Cosa compì Gesù nella “potenza dello spirito”? (Luca 4:14) Guarì malattie di ogni tipo, placò le onde di un mare in burrasca, sfamò migliaia di persone con alcuni pani e pesci e addirittura risuscitò i morti. L’apostolo Pietro descrisse Gesù come un ‘uomo pubblicamente mostrato da Dio per mezzo di opere potenti e portenti e segni che Dio fece per mezzo di lui’. — Atti 2:22.

Attualmente lo spirito santo non realizza simili miracoli. Nondimeno, può fare cose straordinarie per noi. Geova concede di buon grado lo spirito santo ai suoi adoratori, come assicurò Gesù ai suoi discepoli. (Luca 11:13) Perciò l’apostolo Paolo poté dire: “Per ogni cosa ho forza in virtù di colui che mi impartisce potenza”. (Filippesi 4:13) Lo spirito santo potrebbe avere un simile effetto sulla vostra vita? Il prossimo articolo risponderà a questa domanda.

[Riquadro/Illustrazione a pagina 5]

Perché lo spirito santo non è una persona

  La Bibbia paragona lo spirito santo all’acqua. Nel promettere benedizioni future ai suoi servitori, Dio disse: “Verserò acqua sull’assetato, e correnti che fluiranno sul luogo asciutto. Verserò il mio spirito sul tuo seme, e la mia benedizione sui tuoi discendenti”. — Isaia 44:3.

  Quando Dio versa il suo spirito sui suoi servitori, questi sono ‘pieni di spirito santo’. Descrivendo Gesù, Giovanni Battista, Pietro, Paolo, Barnaba e i discepoli che erano riuniti il giorno di Pentecoste del 33 E.V., la Bibbia dice che erano tutti pieni di spirito santo. — Luca 1:15; 4:1; Atti 4:8; 9:17; 11:22, 24; 13:9.

  Riflettete: Una persona potrebbe essere ‘versata’ su tante altre? Potrebbe riempire un intero gruppo di persone? Non è logico. La Bibbia parla di persone piene di sapienza, intendimento e persino di accurata conoscenza, ma non dice mai che qualcuno sia pieno di qualcun altro. — Esodo 28:3; 1 Re 7:14; Luca 2:40; Colossesi 1:9.

  La parola greca resa “spirito” è pnèuma, che trasmette anche l’idea di una potenza invisibile. Stando a un’opera di consultazione la parola pnèuma “denota primariamente il vento . . . anche fiato; quindi, specialmente lo spirito, che, come il vento, è invisibile, immateriale e potente”. — W. E. Vine, An Expository Dictionary of New Testament Words.

  È evidente, dunque, che lo spirito santo non è una persona.*

[Nota in calce]

Per ulteriori informazioni, vedi “La verità circa il Padre, il Figlio e lo spirito santo” nel libro Cosa insegna realmente la Bibbia?, edito dai Testimoni di Geova, pp. 201-204.

[Fonte]

Photodisc/SuperStock